Discrepanze tra outcome riportati, aspetto endoscopico e istologico nella colite ulcerosa

La definizione regolatoria di guarigione della mucosa negli studi clinici sulla colite ulcerosa (CU) si sta muovendo verso l’inclusione della valutazione dell’infiammazione mucosale sia mediante endoscopia che mediante istologia. Peraltro, nella CU non sono state stabilite associazioni tra gli outcome riportati dai pazienti (PROs) e l’endoscopia e l’istologia.

In tale prospettiva, all’ECCO 2016 J.-F. Colombel (Icahn School of Medicine at Mount Sinai, Division of Gastroenterology, New York, USA) e colleghi hanno presentato un lavoro nel quale la relazione tra sintomi e presenza di infiammazione endoscopia e/o istologica è stata valutata in uno studio osservazionale multicentrico sulla CU (n = 103) (1). Utilizzando il punteggio clinico Mayo, il sanguinamento rettale (SR) e la frequenza di defecazione (FD) sono stati confrontati i sottopunteggi sintomatici con il sottopunteggio endoscopico e l’istologia. Sono stati utilizzati due differenti sistemi di punteggio istologico, il punteggio Nancy (inattivo ≤1) e il Robarts Histopathology Index (inattivo ≤6) (2,3).

I risultati dicono che i punteggi endoscopici (endoscopic scores, ES) correlavano bene con i punteggi istologici sia per il punteggio Nancy (rho = 0,75) sia per il punteggio Robarts (rho = 0,79). I punteggi Nancy e Robarts hanno identificato identiche popolazioni di pazienti come inattive sulla base dell’istologia. La relazione tra punteggi sintomatici, endoscopia ed istologia è mostrata nella Tabella.

Concludendo, Colombel e colleghi hanno detto che la malattia inattiva, come valutata tramite valutazione endoscopica e istologia, è solitamente associata con l’assenza di SR ma non con una completa normalizzazione di FD. Tali dati suggeriscono che le modificazioni non infiammatorie, come il danno intestinale, possano contribuire alla FD in CU.

 

Bibliografia di riferimento

1) Faubion WA, Fletcher JG, O’Byrne S, et al. EMerging BiomARKers in inflammatory bowel disease (EMBARK) study identifies faecal calprotectin, serum MMP9 and serum IL-22 as a novel combination of biomarkers for Crohn’s disease activity - role of cross-sectional imaging. Am J Gastroenterol 2013;108(12):1891-900

2) Marchal-Bressenot A, Reinisch W, Schreiber S, et al. Development and validation of the Nancy histological index for CU. Gut 2015. Published online 13 October 2015. doi:10.1136/gutjnl-2015-310187doi:10.1136/gutjnl-2015-310187  [Epub ahead of print]

3) Mosli, MH, Feagan BG, Zou G, et al. Development and validation of a histological index for CU. Gut 2015. Published online 16 October 2015. doi:10.1136/gutjnl-2015-310393 [Epub ahead of print]


Torna all'indice